La convenienza del conto estero


Per un motivo o per un altro può generarsi un notevole scetticismo nei confronti di soluzioni bancarie che implichino la referenza ad istituti esteri. Si tratta perlopiù di generalizzazioni e sopravvalutazione di rischi sicuramente esistenti, specialmente se legati all'artificiosa e discutibile offerta di proposte spesso oltre i limiti della legalità.
Va considerato, tuttavia, che al di fuori del mercato finanziario italiano esiste un mondo di opportunità che fanno della trasparenza, della praticità e, soprattutto, della convenienza i motivi per cui interessarsi concretamente alle modalità attraverso cui potersi allontanare, senza rischi e in tutta tranquillità, dalla farraginosa e controproducente burocrazia del nostro Belpaese.
Esiste, infatti, la possibilità di aprire un conto corrente estero sicuro che metta a disposizione di chiunque coordinate bancarie dedicate per ogni tipo di accredito, carte gratuite per pagamenti e prelievi ad alti limiti e un sistema avanzato di home banking in grado di coprire la più ampia e flessibile operatività in tempo reale da casa o in mobilità.

F.A.Q.


IN QUALE PAESE CONVIENE RICHIEDERE IL PROPRIO IBAN DEDICATO?

Questa è l’unica scelta in merito alla quale non possiamo fornire consigli al cliente. Un’azienda che opera prevalentemente in euro ed in valuta euro potrebbe scegliere un IBAN tedesco da fornire ai propri clienti, viceversa chi esempio ha fornitori da pagare in sterline o dollari potrebbe preferire un conto con IBAN inglese o credenziali americane. Attualmente banksolutions.it può offrire servizi con: IBAN inglese, IBAN tedesco, IBAN bulgaro, credenziali americane, credenziali australiane.

POSSO EFFETTUARE CAMBI VALUTA E TRASFERIMENTI IN ALTRA VALUTA DIRETTAMENTE DAL MIO HOME BANKING?

Assolutamente si, attualmente i partner di banksolutions.it possono offrire conti nelle seguenti valute: Euro, Sterlina inglese, Dollari australiani, Dollari americani (USA), Dirham Emirati Arabi Uniti, Peso argentino, Taka bengalesi, Lev bulgari, Dollari canadesi, Franchi svizzeri, Peso cileno, Yuan cinesi, Corone ceche, Corone danesi, Lira egiziana, Lari georgiani, Cedi ghanese, Dollari di Hong Kong, Kuna croata, Fiorini ungheresi, Rupie indonesiane, Siclo israeliano, Rupie indiane, Rupia dello Sri Lanka, Dirham marocchini, Pesos messicani, Naira nigeriani, Corone norvegesi, Rupia nepalese, Dollari neozelandesi, Sol peruviano, Peso filippino, Rupie pachistane, Zloty polacchi, leu rumeni, Rubli russi, Corone svedesi, Dollaro di singapore, Baht tailandesi, Lire turche, Hryvnia ucraina, Dong vietnamita, Rand sudafricano.

È LEGALE APRIRE UN CONTO ESTERO?

La comunità europea ha stabilito che tutti i cittadini o aziende di uno Stato appartenenti alla Comunità hanno il diritto di aprire un conto corrente bancario in qualsiasi altro Stato membro, ed anche in istituti finanziari di Paesi non appartenenti all’UE.

Cosa occorre per aprire un conto corrente?


Conto personale

  • Documento d’identità (carta d’identità o patente o passaporto)
  • Certificato di residenza Certificato di residenza (in alternativa anche una bolletta domestica o un estratto conto personale)
  • Smartphone (per il riconoscimento facciale)

Conto aziendale

  • Documento d’identità (carta d’identità o patente o passaporto)
  • Certificato di residenza Certificato di residenza (in alternativa anche una bolletta domestica o un estratto conto personale)
  • Smartphone (per il riconoscimento facciale)
  • Visura camerale

Sei interessato?
Visita il nostro sito


I NOSTRI CONTATTI